Scuola Umberto Trapani

Dove Siamo Chi Siamo Foto Gallery Contattaci
 
SCUOLA DELL'INFANZIA PDF Stampa E-mail

Casa_2

La scuola dell'Infanzia del III Circolo Didattico accoglie 242 alunni di tre, quattro e cinque anni suddivisi in undici sezioni.

I NOSTRI ALUNNI

bambinaalunni di primo livello: N° 85

 

alunni di secondo livello: N°91 bambino_con_matita

bambina_che_camminaalunni di terzo livello: N°66

freccia_link_rossa

svegliaORARIO DI FUNZIONAMENTO

ore 08:15 – 13:15 (dal LUNEDÌ al VENERDÌ)

25 ORE SETTIMANALI – 875 ANNUE

freccia_link_rossa

INSEGNANTI:maestra_con_libri

n° 11 insegnanti curricolari

n° 3 insegnanti di sostegno

n° 1 insegnante di religione cattolica

n° 1 assistente (operante nella sezione regionale)

Al fine di contraddistinguere le sezioni si è deciso di individuare per ogni gruppo/sezione un elemento che consenta ai bambini di identificarsi con esso e di avere un simbolo di appartenenza. Pertanto:

la sez. A - Ins. Marichela Gagliarde è la sezione dei pulcinipulcino

coniglietto_che_corre

la sez. B - Ins. Anna Maria Leggio è la sezione dei coniglietti

la sez. C - Ins. Paola Catania è la sezione dei bruchettibruco_che_striscia

pesciolini la sez. D - Ins. Silvia Mangiapane è la sezione dei pesciolini

la sez. E - Ins. Antonella Piacentino è la sezione delle giraffegiraffa

tartarughe la sez. F - Ins. Giovanna Grimaudo è la sezione delle tartarughe

la sez. G - Ins. Anna Maria Papa è la sezione dei draghettidraghetto

balena la sez. H - Ins. Michela Manuguerra è la sezione delle balene

la sez. I - Ins. Giovanna Nicosia è la sezione delle coccinellecoccinella

cane_scodinzola la sez. L - Ins. Stefania Notonica è la sezione dei cagnolini

la sez. M - Ins. Caterina Di Grazia è la sezione dei gattinigatto

la sez. N - Ins. Ingrassia Marcella - è la sezione delle farfalle

freccia_link_rossa

Il plesso di via Marino Torre, oltre alle nove aule,

dispone di:

SALONE polifunzionale,

il cui uso è regolato da apposito calendario settimanale;

BAMBINO_AL_PC SALETTA per attività multimediale

giardino_scuola

ampio GIARDINO.

Le sezioni ubicate nel plesso Umberto Di Savoia

scuola_dellinfanzia_plesso_umberto

ingresso_plesso_umberto

possono disporre della PALESTRA

palestra_umberto

e di un ampio CORTILE.

cortile_ficus

cortile_umberto

LE FINALITA'

Al fine di garantire il diritto personale, sociale e civile all’istruzione e alla formazione di qualità,la progettazione curricolare terrà conto delle finalità espresse nelle INDICAZIONI PER IL CURRICOLO ( settembre 2007).

  • SVILUPPO DELL’IDENTITA’ PERSONALE
  • SVILUPPO DELL’AUTONOMIA
  • SVILUPPO DELLE COMPETENZE
  • SVILUPPO DEL SENSO DELLA CITTADINANZA

I CAMPI D'ESPERIENZA

Nella scelta del modello di progettazione ci si è orientati verso una struttura semplice, ma organica e fruibile che tiene conto della composizione eterogenea delle sezioni.

In tale direzione, infatti, le proposte didattiche rivolte al “grande gruppo” si differenziano metodologicamente in base alle fasce d’età e agli stili di apprendimento di ciascun bambino.

Eventuali percorsi didattici differenziati per livello trovano, invece , collocazione nelle proposte laboratoriali pomeridiane e di arricchimento dell’offerta formativa.

Le “Unità di apprendimento“ programmate in modo trasversale ai vari “campi d’esperienza”con un approccio globale e unitario, daranno la possibilità di creare occasioni ed esperienze volte al raggiungimento dei

traguardi per lo sviluppo delle competenze”, definiti dalle Indicazioni Nazionali per ciascun campo d’esperienza.

EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA

In riferimento al Documento d’indirizzo per la sperimentazione dell’Insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione” si è predisposta una Unità di Apprendimento dal titolo “Lo scrigno dei diritti” tenendo conto degli obiettivi di apprendimento tracciati in esso e precisamente:

“…si ritiene che le conoscenze e le abilità specifiche da trasmettere nella Scuola dell’Infanzia si possano concentrare:

  • sul concetto di famiglia, di scuola e di gruppo come comunità di vita
  • sulle modalità con cui si possono acquisire conoscenze e modi di agire rispettivamente con i genitori, con i compagni, con le maestre e con altri adulti”.

EDUCAZIONE ALLA SALUTE

L’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione” ribadisce l’importanza di una cittadinanza agita, allo scopo di promuovere nelle giovani generazioni l’impegno in prima persona per il benessere proprio ed altrui(…) e l’educazione alla salute come rispetto di se stessi e degli altri.

Partendo dall’apprendimento, valido e prezioso, dato da una gestione attenta e partecipata, dei momenti di routine, in bagno e in aula, si è predisposta una Unità di Apprendimento dal titolo “Essere o non essere,meglio il ben…essere”.

Le Indicazioni per il Curricolo per la scuola dell’infanzia, nel campo di esperienza “Il Corpo in movimento” sottolineano, infatti, come le attività di routine e di vita quotidiana, così come la vita e i giochi all’aria aperta, possano essere occasione per l’educazione alla salute, attraverso una sensibilizzazione ad una sana alimentazione e a pratiche corrette di cura di sé e di igiene personale.

Si è predisposto, dunque, un percorso educativo che attraverso la conoscenza (sapere) induca comportamenti (saper fare) coerenti con un modello di vita improntato al benessere globale della persona (saper essere).

EDUCAZIONE STRADALE

Per superare l’improduttiva frammentarietà degli insegnamenti specifici delle diverse educazioni e dare lo spazio d’insegnamento-apprendimento curricolare necessari, l’educazione stradale è rientrata, con la Legge n.169 del 30/10/2008, nel nuovo insegnamento “CITTADINANZA E COSTITUZIONE”.

Partendo dalla consapevolezza che l’acquisizione delle regole iniziano dai primi anni della scolarizzazione e costituiscono un elemento fondamentale nei processi formativi della personalità dell’alunno, è auspicabile che gli alunni siano educati al rispetto delle norme di sicurezza e all’assunzione di comportamenti corretti sulla strada fin dalla scuola dell’infanzia.

Da qui la scelta di predisporre una U.A. “Sicuri…per la strada” che si ponga semplici obiettivi formativi e tante attività specifiche per i nostri piccoli alunni.

EDUCAZIONE AMBIENTALE

Attraverso l’esplorazione, l’osservazione e la sperimentazione dei fenomeni naturali, degli ecosistemi, degli organismi viventi…,della natura in genere, i bambini possono conoscere e comprendere,”guardare meglio i fatti del mondo”confrontando le proprie idee con quelle degli adulti e degli altri bambini.

L’educazione ambientale rientra in questo percorso e aiuta i bambini a intuire e cogliere la necessità di attivare azioni e comportamenti ecologici e di salvaguardia dei beni naturali che passano dall’aver cura di animali e piante, all’attuare comportamenti di risparmio energetico, alla raccolta differenziata, al riuso e al riciclo…(U.A. 4 passi intorno a me)

I NOSTRI PROGETTI

PROGETTO NATALEBabboNatale10

 

LABORATORIO ESPRESSIVO-CREATIVOlibro_con_ali

 

 

LABORATORIO DI LINGUA INGLESEbandiera_inglese

 

gallery_2

CONTINUITA' CON LA SCUOLA PRIMARIApentagramma

 

LABORATORIO TEATRO E DANZApaperina_balla

 

PROGETTO TERRITORIO E AMBIENTEterra_animata

VISITA ALL'OLEIFICIO D'ALI'

PROGETTO CINEMA

VISITA ALLA CHIESA DEL PURGATORIO

link_blu

 

[+]
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size
  • default color
  • blue color
  • green color